Guru Mahi Associazione Culturale

La Via dei Tarocchi

Centro di Psicogenealogia Junghiana

dal 1997



L'Associazione nasce dalla necessità e dal desiderio di fare chiarezza su tale ampio argomento portando una ventata di freschezza e di "ragione" per evitare che "La via dei Tarocchi" sia assimilata a quelle pratiche superficiali e improvvisate che oggi inducono l'opinione pubblica a relegare l'arte della cartomanzia nel novero delle superstiziose credenze.
Il metodo di lettura e di insegnamento da noi adottato si basa sulle tesi avanzate dal celebre psicologo Carl Gustav Jung su energia simbolica e sincronicità, l'unico dotato di serietà per una lettura corretta di carattere divinatorio.
Studiare i Tarocchi oggi può essere un gioco psicologico che permette di avere immagini simboliche e traducibili dell’inconscio, per prendere decisioni consapevoli, per fare chiarezza nella mente, per far emergere dal profondo le motivazioni di un pensiero o di un comportamento, per conoscere se stessi.
La nostra Associazione vanta importanti ricerche sulla storia dei tarocchi, si occupa da tempo di indagare la fenomenologia divinatoria del simbolo attraverso seri e competenti studi con chiaro riferimento alle tesi di Guenon e del grande psicoanalista C.G.Jung.

L'essere umano ha cercato da sempre di calmare l'ansia per il futuro attraverso la previsione di scenari. Questo desiderio di conoscenza si è concretizzato (anche) in quelle che vengono definite arti divinatorie attraverso le quali si tende a decifrare segni naturali o apparati simbolici al fine di trarre indicazioni sullo svolgimento futuro degli eventi.
La previsione e la conseguente strategia di comportamento in relazione a ciò che potrebbe accadere sono soltanto un aspetto dell'arte divinatoria.
C'è un secondo aspetto, più profondo, che ha a che fare con il desiderio di scoprire meccanismi e leggi che regolano l'universo, naturale e sociale, nel quale viviamo. In questo senso le arti divinatorie possono essere concepite come un tentativo antichissimo di decifrare delle costanti universali e quindi una struttura di significato della realtà.
Basti pensare al grande lavoro sul simbolismo di R.Guenon, di C.G.Jung, di Camoin, di Jodorowsky e in tempi recentissimi di Corinne Morel psicologa docente dell'università di Parigi che lega la divinazione dei tarocchi alla psicogenealogia per individuare e sciogliere disagi interiori e familiari di tipo limitante.



Ecco dunque che questo strumento viene visto oggi in nuova luce, come un potente mezzo per accedere a livelli di coscienza e interpretativi cui altrimenti la semplice mente razionale e il semplice studio del linguaggio non condurrebbero.
L'Associazione Culturale "La via dei Tarocchi" è stata fondata nel 1998 e ha raccolto attorno a sé studiosi delle più svariate discipline per indagare l'universo archetipico, simbolico e allegorico. Campi di esplorazione la storia delle religioni, del pensiero filosofico, del teatro, della musica oltre all'antropologia e l'analisi junghiana.